“centomani, di questa terra”: la festa della migliore cucina dell’Emilia Romagna è a Polesine Parmense

Da qualche anno a questa parte all’Antica Corte Pallavicina dei Fratelli Spigaroli, luogo magico di Polesine Parmense (PR), si riuniscono il meglio della cucina e delle produzioni enogastronomiche  dell’Emilia Romagna, presentate direttamente dai migliori chef e produttori della regione, membri dell’Associazione CheftoChef emiliaromagnacuochi. “centomani, di questa terra” è una grande festa – in programma in questo 2014 lunedì 14 aprile dalle ore 10 per tutta la giornata - in cui cuochi, produttori, gourmet, esperti del settore agroalimentare si confrontano sul futuro del cibo attraverso un ricco calendario articolato in otto forum di approfondimento della durata di un’ora ciascuno nel corso dei quali sono previsti gli interventi di una cinquantina di illustri ospiti (a seguire il calendario dettagliato). E offrono al pubblico, attraverso una serie di coinvolgenti show cooking, l’opportunità di assaggiare, scoprire, abbinare cibi e pietanze che rappresentano l’eccellenza dell’enogastronomia regionale interpretata da oltre 40 chef. Show cooking che saranno presentati dagli studenti del Master COMET - Cultura, Organizzazione e Marketing dell'Enogastronomia Territoriale dell' Università degli Studi di Parma. Nella corte sarà anche allestito un mercato delle eccellenze enogastronomiche dei produttori soci di Cheftochef (a seguire l’elenco dettagliato).

 

I forum avranno differenti tematiche, per un’analisi a 360 gradi del mondo dell’alta ristorazione e delle eccellenze enogastronomiche, tra passato, presente e futuro: la formazione - Le regole per dar valore ai mestieri della ristorazione; l’Emilia Romagna nel mondo, vista dalla rivista FOOL; la storia - La cultura gastronomica del ‘900 come base su cui innestare la rivoluzione della cucina d’autore; la moda - La ristorazione crea tendenze, al pari della moda, ma con qualcosa in più; la salute - Oggi il buono fa bene… ma come lo si riconosce?; la ricerca - Per un atlante dei grandi prodotti dell’Emilia-Romagna: il progetto Oltre; la comunicazione - La ristorazione 3.0, nuovi modelli di comunicazione; il futuro - Il valore di un territorio passa anche attraverso una ristorazione di qualità.

 

Organizza l’evento CheftoChef emiliaromagnacuochi (www.cheftochef.eu), l’associazione di cuochi e patron dell’Emilia Romagna, dei professionisti del gusto attenti alla qualità dei prodotti e al coinvolgimento dei consumatori. Oltre agli chef sono associati anche i migliori produttori e fornitori di prodotti agroalimentari e i gourmets di riferimento. Presidente dell’associazione è Igles Corelli, Vicepresidente Massimo Bottura.

 

Oramai l’alta qualità della cucina emiliano romagnola è riconosciuta e conclamata a livello internazionale. Sul finire dello scorso anno il prestigioso mensile a stelle e strisce Forbes ha incoronato l’Emilia Romagna come la regione dove si mangia meglio al mondo. Al World's 50 Best Restaurants, la classifica che premia i migliori ristoranti del pianeta, l’Osteria Francescana di Massimo Bottura a Modena, tre stelle Michelin, è stata proclamata fra i 3 migliori locali del globo. Sempre Bottura si è aggiudicato il Nobel per l’alta cucina, il White Guide Global Gastronomy Award 2014. E ancora la nota emittente televisiva CNN ha inserito i tortelli ai fiori di acacia di Giuliana Saragoni della Locanda al Gambero Rosso di San Piero in Bagno (sulle colline di Cesena) fra i venti piatti simbolo della cucina contemporanea italiana. Non ultimo la raffinata rivista svedese FOOL, che sta dettando linee e tendenze in giro per il mondo, ha dedicato un reportage alla cucina della nostra regione e sarà presente a “centomani” per raccontare l’Emilia Romagna nel mondo.

 

Main sponsor della manifestazione è il Consorzio del Parmigiano-Reggiano che, con la partecipazione e il sostegno a “centomani”, conferma la propria attenzione al mondo dell’alta cucina. Un’attenzione che testimonia come il mondo dei produttori del “Re dei formaggi”, all’interno dell’Associazione Cheftochef,  sia partecipe a questo movimento di produttori e cuochi che sono espressione del territorio, per custodire una tradizione che è il fondamento per ulteriori elaborazioni aperte a ricerca e innovazione.

“centomani, di questa terra” si avvale inoltre del patrocinio di Expo 2015 e il sostegno della Regione Emilia-Romagna.

 

Sotto la guida dei fratelli Luciano e Massimo Spigaroli, il Relais Antica Corte Pallavicina  è ormai diventato uno degli avamposti riconosciuti del gusto e dell'enogastronomia made in Italy e in particolare un laboratorio dell'arte della lavorazione del maiale. Qui, ad esempio, si svolge, nel weekend precedente “centomani”, dal 12 al 14 aprile, anche la prima edizione di  "Salumi da Re", che mira a riunire il gotha della salumeria nazionale.

 

 

Per informazioni Relais Antica Corte Pallavicina:

Strada del Palazzo Due Torri 3, 43010 Polesine Parmense (PR), Tel. 0524.936539

www.acpallavicina.com/relais  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Ufficio stampa Cheftochef: Pierluigi Papi, tel. 338 3648766 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Gli chef e i pasticceri che partecipano a “centomani, di questa terra” 2014

RICCARDO AGOSTINI, Ristorante Il Piastrino, FRANCO ALIBERTI, chef e pastry, ANDREA e STEFANO BARTOLINI, Ristorante La Buca, DANIELE BARUZZI, Ristorante L’Insolito, ALBERTO BETTINI, Trattoria Amerigo 1934, ADRIANA BIONDI, Trattoria La Rosa 1908, MASSIMO BOTTURA, Osteria Francescana di Modena, VINCENZO CAMMERUCCI, Ristorante CaMi, MARCO CAVALLUCCI, Ristorante La Frasca, UMBERTO CAVINA, Ristorante Monte Del Re, CLAUDIO CESENA, Antica Osteria della Pesa, SILVERIO CINERI, Ristorante Silverio, FILIPPO CHIAPPINI DATTILO, Antica Osteria del Teatro, STEFANO CIOTTI, Ristorante Urbino dei Laghi, IGLES CORELLI, Ristorante Atman, GIANNI D’AMATO, Ristorante Il Rigoletto e Caffè Arti&Mestieri, CLAUDIO DI BERNARDO, Grand Hotel Rimini, PIER LUIGI DI DIEGO, Ristorante Il Dongiovanni, RINO DUCA, Ristorante Il Grano di Pepe, ALBERTO FACCANI, Ristorante Magnolia, MARIO FERRARA, Ristorante Scacco Matto, MAURO GUALANDI, Pasticceria Gualandi, CLAUDIO GATTI, Pasticceria Tabiano, GIOVANNA GUIDETTI, Osteria La Fefa, AGOSTINO IACOBUCCI, Ristorante I Portici, ANDREA INCERTI VEZZANI; Ristorante Ca’ Matilde, MARCELLO LEONI, Ristorante Leoni, RAFFAELE LIUZZI, Locanda Liuzzi, FRANCO MADAMA, Ristorante Inkiostro, VALENTINO MARCATTILII e MASSIMILIANO MASCIA, Ristorante San Domenico, LUCA MARCHINI, Ristorante L’Erba del Re, ISA MAZZOCCHI, Ristorante La Palta, AURORA MAZZUCCHELLI, Ristorante Marconi, PIER GIORGIO PARINI, Osteria del Povero Diavolo, MARCO PARIZZI, Ristorante Parizzi, MASSIMILIANO POGGI, Ristorante Al Cambio, GIAN PAOLO RASCHI, Ristorante Guido, DANIELE REPETTI, Ristorante Nido del Picchio, FABIO ROSSI, Ristorante Vite, GIULIANA SARAGONI, Locanda del Gambero Rosso, LUIGI SARTINI, Ristorante Righi, MARIA GRAZIA SONCINI, Ristorante La Capanna di Eraclio, MASSIMO SPIGAROLI, Ristorante Antica Corte Pallavicina, SILVER SUCCI, Ristorante Quarto Piano, PAOLO TEVERINI, Ristorante Paolo Teverini.

 

I produttori che espongono a  “centomani, di questa terra” 2014: Macelleria Zivieri, San Vito, Pasticceria Tabiano, Macelleria Rizzieri, Consorzio Parmigiano Reggiano, Consorzio Prosciutto di Parma, Bruschi Funghi Borgotaro, Molino Dallagiovanna, Tenuta Uccellina, Surgital Spa, Officine Gastronomiche, Cantina Della Volta, Paltrinieri Az.Vinicola, Consorzio Produttori Antiche Abetaie, Consorzio Mortadella, Consorzio Cotechino e Zampone di Modena, Consorzio Aglio Voghiera, Penazzi Riso Jolanda, Molino Grassi, Consorzio Salumi Tipici Piacentini, Consorzio Culatello di Zibello, Villa Venti, Riso Ferrarese Grandi, Alma, Lavoro dei Contadini, Caffè Ferrara Penazzi, Pentole Agnelli, Maestri Chef Della Cucina Italiana, Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli di Rimini, Birra dei Diamanti. Il bookshop è a cura della Libreria Ubik di Salsomaggiore Terme.

 

 

IL CALENDARIO DEGLI INCONTRI TEMATICI a “centomani, di questa terra” 2014

 

I relatori del Forum. Presentano Aldo Bonomi e Andrea Petrini

 

ore 10 - La formazione: le regole per dar valore ai mestieri della ristorazione.

Interventi: Patrizio Bianchi, assessore alla cultura Regione Emilia-Romagna, Giuseppe Schipano, direttore Scuola Alberghiera e di Ristorazione di Serramazzoni, Guido Zama, direttore Dinamica, Alessio Malaguti, chef Trattoria La Rosa, Andrea Fabbri, Università di Parma, Tiziano Bursi, Università di Modena e Reggio Emilia.

 

ore 11 - L’Emilia-Romagna nel mondo: FOOL una rivista che ci guarda.

Lotta e Per Anders Jorgensen a confronto con CheftoChef

 

ore 12 - La storia: la cultura gastronomica del ‘900 come base su cui innestare la rivoluzione della cucina d’autore.

Interventi: Giovanni Ballarini, presidente Accademia Italiana della cucina, Arrigo Cipriani, patron Harry’s Bar, Maurizio Campiverdi, scrittore e gastronomo, Igles Corelli, presidente CheftoChef, Guido Tampieri, libero pensatore, Marco Medaglia, presidente Cuochi Italiani nel Mondo.

 

Ore 13 - La moda: la ristorazione crea tendenze, al pari della moda, ma con qualcosa in più…

Interventi:Alberto Capatti, storico dell’alimentazione, Andrea Berton, chef Ristorante Berton, Denis Pantini, Nomisma, Luca Marchini, chef Ristorante L’erba del Re, Andrea Gnassi, sindaco di Rimini.

 

Ore 14 - La salute: Oggi il buono fa bene… ma come lo si riconosce?

Interventi: Roberta Schira, scrittrice, Luciano Tona, direttore didattico ALMA, Luigi Caricato, oleologo, Aldo Zivieri, patron Macelleria Zivieri, Antonio Gervasio, Spirito Contadino, Aurora Mazzucchelli, chef Ristorante Marconi.

 

Ore 15 – La ricerca: per un atlante dei grandi prodotti dell’Emilia-Romagna: il progetto Oltre.

Interventi: Giuseppe Alai, presidente consorzio Parmigiano Reggiano, Guglielmo Garagnani, Confagricoltura Emilia-Romagna, Davide Cassi, Università di Parma, Claudio Leporati, resp. Marketing Consorzio Prosciutto di Parma, Adelfo Magnavacchi, CRPA Reggio Emilia, Paolo Teverini, chef Ristorante Teverini.

 

Ore 16 – La comunicazione: La ristorazione 3.0, nuovi modelli di comunicazione.

Interventi: Enrico Derflingher, presidente Euro-Toques Italia, Savino Vurchio, direttore Unione Italiana Ristoratori, Martina Liverani, direttore di Dispensa, Marco Merighi, maitre Ristorante Il Dongiovanni, Filippo Polidori, comunicatore, Enrico Vignoli, progetto Postrivoro.

 

Ore 17 - Il futuro: Il valore di un territorio passa anche attraverso una ristorazione di qualità.

Interventi: Tiberio Rabboni, assessore Agricoltura Regione Emilia-Romagna, Tiziana Primori, direttore Sviluppo e Gestione Partecipate Coop Adriatica. Davide Rampello, progettista Padiglione Zero Expo 2015, Bologna, Raffaela Donati, governatore Slow Food Emilia-Romagna, Ugo Girardi, presidente Unioncamere Emilia-Romagna, Enzo Malanca, presidente di ALMA, Andrea Babbi, direttore generale ENIT, Massimo Spigaroli, chef Antica Corte Pallavicina.