Donare rinfresca non solo il cuore!

 Avis Massa Lombarda ha donato un potente impianto di climatizzazione al presidio ospedaliero della città.

La donazione  consiste in tre macchine: un climatizzatore nella sala prelievi, uno nella zona dentista e dermatologo e un altro ancora nel corridoio dove si trova la chiocciola elimina code.

 

L’obiettivo di questa operazione - che è stata possibile grazie a due donazioni anonime devolute ad Avis Massa Lombarda (che ha aggiunto solo 73 Euro per completare l’opera) - è quello di raggiungere e dare un sollievo nei mesi più caldi dell’anno non solo ai donatori, ma a tutte le persone che si recano al primo piano dell’ospedale di Massa Lombarda per sottoporsi a prelievi, analisi e visite.

 

«Questa decisione è stata presa all’unanimità da tutti i consiglieri - spiega Stefano Sangiorgi da pochi giorni rieletto presidente Avis Massa Lombarda - e con la collaborazione tecnica di Kalor Gas abbiamo potuto dotare il nostro ospedale di un set di macchine potenti di ultima generazione con una particolare attenzione ai consumi, tema attuale e da non sottovalutare mai, ed alle prestazioni». Tale impianto non solo rinfrescherà l'ambiente in estate, ma potrà anche creare calore nei mesi durante i quali la centrale termica ancora non funziona.

 

«Ringraziamo sentitamente le autorità locali e la dirigenza dell'Azienda Usl ravennate per la disponibilità e l’aiuto nelle pratiche burocratiche – sottolinea Sangiorgi - Un ringraziamento particolare va alle dottoresse Marisa Bianchin e Monica Fabbri e a tutti i loro collaboratori coi quali ci siamo interfacciati in questi ultimi mesi». Poi specifica: «Avis con questa donazione vuole in un qualche modo ringraziare tutti i donatori per la loro sensibilità. È giusto offrire e non sempre chiedere. Donatori e cittadinanza sono sempre stati sensibili alla nostra associazione, dandoci forti segnali di consenso a partire dalla partecipazione alle nostre attività, all'acquisto di biglietti della lotteria provinciale degli scorsi anni, alla donazione del 5 per mille ed ovviamente ultimo ma non ultimo la donazione di sangue, unico “farmaco” salvavita che non si può replicare in laboratorio».

 

Sempre in febbraio si è svolta l'assemblea sociale e il rinnovo del direttivo di Avis Massa Lombarda, che ha deliberato le seguenti cariche: presidente, Stefano Sangiorgi; vice presidente vicario, Daniele Dalfiume; vice presidente, Emilio Valbonesi; segretaria, Rina Tarroni; amministratore, Carla Bianchi; consiglieri: Mirko Costa, Giancarlo Conti, Roberto Dal Pozzo, Claudia Margotti, Ubaldo Lupo.

 

 

Nel corso dell’assemblea è stato nuovamente affrontato il problema dell’autoemoteca e il nuovo direttivo ha dichiarato di impegnarsi a percorrere tutte le strade possibili senza lasciarne intentata nessuna per ripristinare la donazione infrasettimanale il prima possibile. «Nel frattempo ricordiamo a tutti coloro che intendono donare tra settimana – informa Sangiorgi - che possono farlo tutti i giorni dalle 7,30 alle 10,30 all'ospedale di Lugo (zona ex bar), dove è possibile anche effettuare la plasmaferesi telefonando al numero 0545 214398».

 

 A Massa Lombarda, nei locali dell’ospedale, si dona le prime tre domeniche di ogni mese dalle 7,30 alle 11.