Nuovo vigneto, e nuovo vino, per la cantina Accordini Igino

La storica azienda della Valpolicella ha acquistato 25 atteri di Lugana sul Lago di Garda ed è nato “Golfina”, per la prima volta in bottiglia in questo 2015

 

 

La storia della cantina Accordini Igino (www.accordini.it) inizia nel 1821 attorno a tre ettari di terreno a San Pietro in Cariano, nel cuore della Valpolicella (Verona), area dalla forte e radicata tradizione vitivinicola, internazionalmente conosciuta per i suoi grandi vini. Una storia che, in questo 2015, scrive un nuovo capitolo.

Non più solo in Valpolicella, dove l’azienda continua a fare i sui prodotti più noti (nel 2014, 300.000 bottiglie commercializzate, per un totale di oltre 1.700 ettolitri di vino, nelle tipologie di Amarone della Valpolicella DOCG, Valpolicella DOC Superiore “Ripasso”, Valpolicella DOC Superiore e Recioto della Valpolicella DOC), ma sul Lago di Garda.

 

Nel comune di Desenzano del Garda (Brescia) lo scorso anno l’azienda ha acquistato 25 ettari di Lugana DOC e, in questo 2015, è nato “Golfina”, 100% Trebbiano di Lugana.

 

«La qualità delle uve che nascono da questo terroir ci ha incantato: per questo abbiamo deciso di acquisire le vigne e di costruire una cantina di oltre 1.000 mq, che dovrebbe essere terminata entro l’anno, e alla quale affiancheremo una struttura ricettiva per offrire a turisti e visitatori un soggiorno che metta assieme vino e cultura, relax e enogastronomia», raccontano Guido, Liliana e Ilaria Accordini, genitori e figlia uniti da questa grande passione per il vino.

 

 

Il “Golfina”, Lugana DOC, si presenta giallo paglierino. Dal gusto fresco, presenta un bouquet di frutti esotici e pera, assieme a impressioni delicate di vaniglia. Denso e avvolgente al palato, dal sapore equilibrato. Queste caratteristiche, assieme alla sapidità e alla gradevole sensazione minerale, lo rendono un vino da abbinarsi felicemente a pesce, crostacei e formaggi freschi, accompagnati da mostarde leggermente piccanti, ma non disdegna anche abbinamenti preziosi quali il tartufo bianco e il caviale nero, capaci di esaltarne al massimo la personalità.

 

 

 

Dagli originari tre ettari di terreno, la cantina Accordini Igino è passata a 35 ettari sul territorio della Valpolicella, ai quali si sono aggiunti i 25 ettari di vigneti Lugana presso Desenzano del Garda. La cantina originaria è stata rinnovata nelle linee e nello stile per adattarsi alle esigenze commerciali e d’immagine di un’azienda proiettata verso mercati sempre più estesi. 135 barriques di rovere francese s’intrecciano con linee moderne.

 

Le piante vengono seguite attentamente in tutte le fasi di crescita e maturazione per assicurare una vendemmia di pregio, grazie anche ad accorgimenti tecnici che consentono di limitare al massimo i trattamenti antiparassitari e di ottimizzare l’utilizzo delle risorse idriche nel pieno rispetto dell’ambiente. Un legame così stretto con il territorio porta necessariamente a una presa di coscienza: per questo motivo la famiglia Accordini ha sempre avuto un occhio di riguardo per le politiche ambientali. Tutti i lavori volti a perfezionare la coltivazione delle viti vengono eseguiti nel rispetto della morfologia del territorio. Gli impianti d’irrigazione a goccia e la presenza di pozzi artesiani per ogni vigneto consentono l’ottimizzazione delle risorse idriche, garantendo il massimo risultato senza sprechi. La tutela del prezioso ambiente passa anche per rigorose certificazioni che attestano l’uso di prodotti fito-sanitari a basso impatto ambientale e l’utilizzo di attrezzature moderne che riducano al minimo lo stress per le piante. L’insieme di tutti questi fattori, uniti alla passione e all’amore per la viticoltura, consente di ottenere vini della massima qualità e dalle caratteristiche organolettiche superiori, con un sistema di vinificazione che rispetta il naturale sistema organico, senza alcun utilizzo di lieviti aggiunti.